La mia foto
Alberto Pellegatta (Milano, 1978) ha pubblicato "Ipotesi di felicità" (2017) e "L’ombra della salute" (2011) nella collezione dello Specchio - Mondadori. Presente nelle antologie "I poeti di vent’anni" (Stampa, 2000), "Nuovissima poesia italiana" (Mondadori, 2004) e "Almanacco dello Specchio" (Mondadori, 2008), ha vinto la prima edizione del Premio Biennale Cetonaverde, il Premio Amici di Milano 2002 e il Premio Meda 2002. Scrive d’arte (L’artista, il poeta, catalogo Skira 2010) e collabora come critico con Gazzetta di Parma, Nuovi Argomenti, Quotidiano La Provincia e Juliet. È corrispondente dalla Spagna della rivista svizzera Galatea

Enzo Golino parla de "La salute" su Repubblica

(...) L' ombra della salute recita la differenza tra memoria e attualità. Quasi ispirato dallo slancio dell' évolution créatrice di Henri Bergson, dalla bellezza dell' istante faustiano, il poeta sostiene: «Ma adesso, l' attimo presente, è la capitale del Tempo». E nella successione di attimi costruisce il suo tema - «Sento in ogni cosa una perdita» - che sa esplorare anche il profondo ma talvolta si mostra enigmatico (...)


http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/07/13/nuovi-poeti-under-40-il-catalogo-questo.html